img001

img001

Società delle colonie alpine - marine

Cortesia dell'amico Carmelo Nuvoli, creatore e direttore del Museo della cartolina di Isera

Nel 1910 il Club Armonia istituisce una scuola serale per mandolinisti, con corsi annuali tenuti da Costantino e Mario Fabbro, Pio Stegher, Giulio Schmidt e Vigilio Kirchner, che nel 1913 apre la seconda sezione del Club con la creazione di una fanfara d’ottoni, che affianca il professionismo riconosciuto del gruppo mandolinistico.



Il Club Mandolinistico Armonia

Nato da un’idea del 1903, il Club Mandolinistico Armonia, avente per scopo quel “divertire beneficiando” che ne ha sempre contraddistinto l’azione, si costituisce ufficialmente il 13 gennaio 1904, all'osteria "ai Palazzeri" a Trento, sotto la presidenza di Pietro Maccani. I primi passi sono esclusivamente indirizzati nel settore musicale con l’orchestra mandolinistica, diretta dal m.o. Vigilio Kirchner, subito proiettatasi sul palcoscenico del protagonismo culturale cittadino dell’epoca. L’impegno non è solo artistico, ma anche civile e, se vogliamo, politico nel mantenere alta la bandiera di una italianità, non vissuta come fatto meramente retorico, bensì come obiettivo di una tensione ideale e profonda, che anima tutto il mondo associativo di quegli anni. Il Club Armonia partecipa infatti alle manifestazioni promosse dalla Lega Nazionale con concerti ed esibizioni in regione ed in Italia, alimentando così il mai sopito fuoco dell’irredentismo locale.
Nel 1910 il Club Armonia istituisce una scuola serale per mandolinisti, con corsi annuali tenuti da Costantino e Mario Fabbro, Pio Stegher, Giulio Schmidt e Vigilio Kirchner, che nel 1913 apre la seconda sezione del Club con la creazione di una fanfara d’ottoni, che affianca il professionismo riconosciuto del gruppo mandolinistico.
Dal sito del Club Armonia

Lista Cartelle

Immagine casuale

Nuvola dei tag