tullio pancheri coredo

Amo la poesia ed in particolar modo la dialettale, pervasa da una certa ironia, mai ridanciana ma sottile, legata ai fatti della vita, descrittiva e con un retrogusto moraleggiante, leggera ma nel contempo precisa e puntuale nel tratteggiare i comportamenti dell'uomo nella sua quotidianità. Vittorio Felini ne è un magistrale interprete e lo spazio dedicatogli in questo sito evidenzia questo mio gradimento. Certo è che quando ho letto le poesie di Tullio Pancheri ho provato le stesse sensazioni ed emozioni che mi hanno stimolato ad approfondire oltre alla conoscenza della persona, tra l’altro cugino acquisito, anche il contesto in cui è cresciuto e cioè il paese di Coredo, splendida realtà della Valle di Non che mi ha visto, nel passato e tuttora, assiduo frequentatore. Certo che le atmosfere e l’aria di Coredo, devono avere un qualcosa di particolare perché presenta una concentrazione di poeti non comune. In questo spazio virtuale, per dimostrare a Tullio tutta la mia stima e, perché no, anche il mio affetto, ho voluto raccogliere oltre ad alcune delle sue poesie a me particolarmente care, immagini del passato di Coredo, fotografie, cartoline, pubblicazioni rare e non, che raccontano il paese di un tempo, di personaggi e storie e situazioni che sarebbe un peccato andassero dimenticate o peggio perdute. E’ uno spazio che sarà arricchito ogni qualvolta sul mio cammino scoverò qualcosa di meritevole ed interessante da proporre. Di nuovo un grazie a Tullio!

Lista Cartelle

Immagine casuale

Nuvola dei tag